“Fra disfacimento e resurrezione, sospese in quell’ambito della filosofia ellenica abitata da valori eterni, inedite entità, fiorite nella ricerca espressiva più recente di Elena Rede, aleggiano, ora, a un soffio dal cielo e a un palmo da terra, là dove lo spazio virtuale – invisibile ai più e noto soltanto agli eletti – raggiunge fascinose prospettive di natura squisitamente mentale”.
(Giovanni Faccenda)

IL VOLO